79ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia

La 79ª edizione della Mostra internazionale d'arte cinematografica si è svolta al Lido di Venezia dal 31 agosto al 10 settembre 2022, diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale presieduta da Roberto Cicutto.[1] Il film d'apertura è stato Rumore bianco (White Noise) di Noah Baumbach.

La giuria internazionale del concorso è presieduta dall'attrice statunitense Julianne Moore.

Giurie

Le seguenti persone hanno fatto parte delle giurie delle varie sezioni della Mostra:

Concorso principale

  • Julianne Moore, attrice (Stati Uniti d'America) - Presidente di Giuria
  • Mariano Cohn, regista e autore televisivo (Argentina)
  • Leonardo Di Costanzo, regista e sceneggiatore (Italia)
  • Audrey Diwan, regista e sceneggiatrice (Francia)
  • Leila Hatami, attrice (Iran)
  • Kazuo Ishiguro, scrittore (Regno Unito, Giappone)
  • Rodrigo Sorogoyen, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico (Spagna)

Orizzonti

  • Isabel Coixet, regista e sceneggiatrice (Spagna) - Presidentessa di Giuria
  • Laura Bispuri, regista e sceneggiatrice (Italia)
  • Antonio Campos, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico (Stati Uniti d'America)
  • Sofia Djama, regista e sceneggiatrice (Algeria)
  • Édouard Waintrop, critico e direttore artistico di festival cinematografici (Francia)

Venezia Opera Prima - Luigi De Laurentiis

  • Michelangelo Frammartino, regista e sceneggiatore (Italia) - Presidente di Giuria
  • Jan P. Matuszyński, regista (Polonia)
  • Ana Rocha de Sousa, regista e sceneggiatrice (Portogallo)
  • Tessa Thompson, attrice (Stati Uniti d'America)
  • Rosalie Varda, costumista (Francia)

Venice Immersive

  • May Abdalla, regista (Regno Unito) - Presidente di Giuria
  • David Adler, regista (Danimarca)
  • Blanca Li, regista e coreografa (Francia)

Sezioni principali

In concorso

  • Blonde, regia di Andrew Dominik (Stati Uniti d'America)
  • The Son, regia di Florian Zeller (Stati Uniti d'America)
  • Bones and All, regia di Luca Guadagnino (Italia)
  • Argentina, 1985, regia di Santiago Mitre (Argentina)
  • Il signore delle formiche, regia di Gianni Amelio (Italia)
  • Athena, regia di Romain Gavras (Francia)
  • Bardo, falsa crónica de unas cuantas verdades, regia di Alejandro González Iñárritu (Messico)
  • Un couple, regia di Frederick Wiseman (Francia)
  • Chiara, regia di Susanna Nicchiarelli (Italia)
  • The Eternal Daughter, regia di Joanna Hogg (Regno Unito)
  • I figli degli altri (Les Enfants des autres), regia di Rebecca Zlotowski (Francia)
  • L'immensità, regia di Emanuele Crialese (Italia)
  • Love Life, regia di Kōji Fukada (Giappone, Francia)
  • Les Miens, regia di Roschdy Zem (Francia)
  • Monica, regia di Andrea Pallaoro (Italia, Stati Uniti d'America)
  • Gli orsi non esistono (Khers nist), regia di Jafar Panahi (Iran)
  • Rumore bianco (White Noise), regia di Noah Baumbach (Stati Uniti d'America) - film d'apertura
  • Šab, dākheli, divār, regia di Vahid Jalilvand (Iran)
  • Saint-Omer, regia di Alice Diop (Francia)
  • Gli spiriti dell'isola (The Banshees of Inisherin), regia di Martin McDonagh (Regno Unito, Stati Uniti d'America, Irlanda)
  • Tár, regia di Todd Field (Stati Uniti d'America)
  • The Whale, regia di Darren Aronofsky (Stati Uniti d'America)

Fuori concorso

Fiction

  • Dead For a Dollar, regia di Walter Hill (Stati Uniti d'America)
  • Don't Worry Darling, regia di Olivia Wilde (Stati Uniti d'America)
  • Dreamin' Wild, regia di Bill Pohlad (Stati Uniti d'America)
  • The Hanging Sun - Il sole di mezzanotte, regia di Francesco Carrozzini (Italia, Regno Unito) - film di chiusura
  • Kapag wala nang mga alon, regia di Lav Diaz (Filippine, Francia, Portogallo, Danimarca)
  • Kõne taevast, regia di Kim Ki-duk (Estonia, Kirghizistan, Lettonia)
  • Living, regia di Oliver Hermanus (Regno Unito)
  • Master Gardener, regia di Paul Schrader (Stati Uniti d'America)
  • Pearl, regia di Ti West (Stati Uniti d'America)
  • Siccità, regia di Paolo Virzì (Italia)

Non fiction

  • Bobi Wine Ghetto President, regia di Christopher Sharp e Moses Bwayo (Uganda)
  • A Compassionate Spy, regia di Steve James (Stati Uniti d'America)
  • Freedom on Fire: Ukraine's Fight For Freedom, regia di Evgenij Afineevskij (Ucraina, Regno Unito, Stati Uniti d'America)
  • In viaggio, regia di Gianfranco Rosi (Italia)
  • The Kiev Trial, regia di Serhij Loznycja (Paesi Bassi, Ucraina)
  • The Matchmaker, regia di Benedetta Argentieri (Italia)
  • Music For Black Pigeons, regia di Jørgen Leth e Andreas Koefoed (Danimarca)
  • Nuclear, regia di Oliver Stone (Stati Uniti d'America)
  • Gli ultimi giorni dell'umanità, regia di Enrico Ghezzi e Alessandro Gagliardo (Italia)

Cortometraggi

  • A guerra finita, regia di Simone Massi (Italia)
  • Camarera de piso, regia di Lucrecia Martel (Argentina)
  • In quanto a noi, regia di Simone Massi (Italia)
  • Look at Me, regia di Sally Potter (Regno Unito)

Serie

  • Copenhagen Cowboy, regia di Nicolas Winding Refn – miniserie TV, 6 puntate (Danimarca)
  • Riget: Exodus, regia di Lars von Trier – miniserie TV, 5 puntate (Danimarca)

Orizzonti

Lungometraggi

  • Aru otoko, regia di Kei Ishikawa (Giappone)
  • Autobiography, regia di Makbul Mubarak (Indonesia, Francia, Germania, Polonia, Singapore, Filippine, Qatar)
  • Blanquita, regia di Fernando Guzzoni (Cile, Messico)
  • Chleb i sól, regia di Damian Kocur (Polonia)
  • En los márgenes, regia di Juan Diego Botto (Spagna, Regno Unito)
  • Jang-e jahāni sevvom, regia di Houman Seyyedi (Iran)
  • Innocence, regia di Guy Davidi (Danimarca, Israele, Finlandia, Islanda)
  • Ljuksemburg, Ljuksemburg, regia di Antonio Lukič (Ucraina)
  • Najsrekniot čovek na svetot, regia di Teona Strugar Mitevska (Macedonia del Nord, Bosnia-Erzegovina, Belgio, Croazia, Danimarca, Slovenia)
  • A noiva, regia di Sérgio Tréfaut (Portogallo)
  • Obet', regia di Michal Blaško (Slovacchia, Repubblica Ceca, Germania)
  • Pour la France, regia di Rachid Hami (Francia)
  • Princess, regia di Roberto De Paolis (Italia) - film d'apertura
  • Spre nord, regia di Mihai Mincan (Romania, Francia, Grecia, Bulgaria, Repubblica Ceca)
  • Le Syndicaliste, regia di Jean-Paul Salomé (Francia, Germania)
  • Ti mangio il cuore, regia di Pippo Mezzapesa (Italia)
  • Trenque Lauquen, regia di Laura Citarella (Argentina, Germania)
  • Vera, regia di Tizza Covi e Rainer Frimmel (Austria)

Cortometraggi in concorso

  • III, regia di Salomé Villeneuve (Canada)
  • Alt på en gang, regia di Henrik Dyb Zwart (Norvegia)
  • Christopher at Sea, regia di Tom CJ Brown (Francia, Stati Uniti d'America)
  • The Fruit Tree, regia di Isabelle Tollenaere (Belgio)
  • Love Forever, regia di Clare Young (Australia)
  • Manuale di cinematografia per dilettanti - Vol. I, regia di Federico Di Corato (Italia)
  • My Girlfriend, regia di Kawthar Younis (Egitto)
  • Nocomodo, regia di Lola Halifa-Legrand (Francia)
  • Please Hold the Line, regia di Ce Ding Tan (Malesia)
  • Rutubet, regia di Turan Haste (Turchia)
  • Snow in September, regia di Lkhagvadulam Purev-Ochir (Francia, Mongolia)
  • Tria - Del sentimento del tradire, regia di Giulia Grandinetti (Italia)

Orizzonti Extra

  • Amanda, regia di Carolina Cavalli (Italia)
  • Bi-ro'yā, regia di Arian Vazirdaftari (Iran)
  • Goliath, regia di Ádilhan Erjanov (Kazakistan, Russia)
  • Janāʾin muʿallaqa, regia di Ahmed Yassin Al Daradji (Iraq, Palestina, Arabia Saudita, Egitto, Regno Unito)
  • Nezouh, regia di Soudade Kaadan (Regno Unito, Siria, Francia)
  • Notte fantasma, regia di Fulvio Risuleo (Italia)
  • L'Origine du mal, regia di Sébastien Marnier (Francia, Canada)
  • Valeria mithatenet, regia di Michal Vinik (Israele, Francia)
  • Zapatos rojos, regia di Carlos Eichelmann Kaiser (Messico, Italia)

Venezia Classici

  • The Black Cat, regia di Edgar G. Ulmer (Stati Uniti d'America, 1934)
  • Bratan, regia di Bakhtyar Khudojnazarov (Unione Sovietica, 1991)
  • Cavalcata (Cavalcade), regia di Frank Lloyd (Stati Uniti d'America, 1933)
  • I conquistatori (Canyon Passage), regia di Jacques Tourneur (Stati Uniti d'America, 1946)
  • Dúlì shídài, regia di Edward Yang (Taiwan, 1994)
  • La farfalla sul mirino (Koroshi no rakuin), regia di Seijun Suzuki (Giappone, 1967)
  • Una gallina nel vento (Kaze no naka no mendori), regia di Yasujirō Ozu (Giappone, 1948)
  • I giocatori di scacchi (Shatranj Ke Khilari), regia di Satyajit Ray (India, 1977)
  • La marcia su Roma, regia di Dino Risi (Italia, 1962)
  • Mes petites amoureuses, regia di Jean Eustache (Francia, 1974)
  • I misteri del giardino di Compton House (The Draughtsman's Contract), regia di Peter Greenaway (Regno Unito, 1982)
  • L'orecchio (Ucho), regia di Karel Kachyňa (Cecoslovacchia, 1970)
  • Il profondo desiderio degli dei (Kamigami no fukaki yokubō), regia di Shōhei Imamura (Giappone, 1968)
  • Le strane licenze del caporale Dupont (Le Caporal épinglé), regia di Jean Renoir (Francia, 1962)
  • Teorema, regia di Pier Paolo Pasolini (Italia, 1968)
  • Teresa la ladra, regia di Carlo Di Palma (Italia, 1973)
  • Thérèse et Isabelle, regia di Radley Metzger (Francia, Stati Uniti d'America, Germania Ovest, Paesi Bassi, 1968)
  • La voglia matta, regia di Luciano Salce (Italia, 1962)

Sezioni autonome e parallele

Settimana internazionale della critica

In concorso

  • Anhell69, regia di Theo Montoya (Colombia)
  • Aus meiner Haut, regia di Alex Schaad (Germania)
  • Da li ste videli ovu ženu?, regia di Dušan Zorić e Matija Gluščević (Serbia, Croazia)
  • Dogborn, regia di Isabella Carbonell (Svezia)
  • Nostos, regia di Mauro Zingarelli (Italia)
  • Eismayer, regia di David Wagner (Austria)
  • Margini, regia di Niccolò Falsetti (Italia)
  • Tant que le soleil frappe, regia di Philippe Petit (Francia)

Fuori concorso

  • Malikates, regia di Yasmine Benkiran (Marocco) - film di chiusura
  • O sangue, regia di Pedro Costa (Portogallo, 1989)
  • Trois nuits par semaine, regia di Florent Gouëlou (Francia) - film d'apertura

Giornate degli autori

In concorso

  • Bentu, regia di Salvatore Mereu (Italia)
  • Běžná selhání, regia di Cristina Groşan (Repubblica Ceca, Ungheria, Italia, Slovacchia)
  • Blue Jean, regia di Georgia Oakley (Regno Unito)
  • Les damnés ne pleurent pas, regia di Fyzal Boulifa (Francia, Belgio, Marocco)
  • Dirty, Difficult, Dangerous, regia di Wissam Charaf (Francia, Italia, Libano) - film d'apertura
  • El Akhira, la dernière reine, regia di Adila Bendimerad e Damien Ounouri (Algeria, Francia, Arabia Saudita, Qatar, Taiwan)
  • Lobo e Cão, regia di Cláudia Varejão (Portogallo, Francia)
  • The Maiden, regia di Graham Foy (Stati Uniti d'America)
  • Padre Pio, regia di Abel Ferrara (Italia, Germania, Regno Unito)
  • Shimen, regia di Huang Ji e Ryuji Otsuka (Giappone)

Fuori concorso

  • The Listener, regia di Steve Buscemi (Stati Uniti d'America) - film di chiusura

Eventi speciali

  • Acqua e anice, regia di Corrado Ceron (Italia)
  • Alone, regia di Jafar Najafi (Italia)
  • Cara Susanna, regia di Sébastien Lifshitz (Francia, Stati Uniti d'America, Regno Unito)
  • Marcia su Roma, regia di Mark Cousins (Italia)
  • Siamo qui per provare, regia di Greta De Lazzaris e Jacopo Quadri (Italia)

Miu Miu Women's Tales

  • #23. House Comes With a Bird, regia di Janicza Bravo (Italia, Stati Uniti d'America)
  • #24. Carta de mi madre para mi hijo, regia di Carla Simón (Italia, Spagna)

Notti veneziane

  • Le favolose, regia di Roberta Torre (Italia, Francia)
  • Kristos, the Last Child, regia di Giulia Amati (Italia, Francia, Grecia)
  • Las leonas, regia di Isabel Achával e Chiara Bondì (Italia)
  • Un nemico invisibile, regia di Riccardo Campagna e Federico Savonitto (Italia)
  • Pablo di Neanderthal, regia di Antonello Matarazzo (Italia)
  • Il paese delle persone integre, regia di Christian Carmosino Mereu (Italia, Burkina Faso)
  • Se fate i bravi, regia di Stefano Collizzolli e Daniele Gaglianone (Italia, Belgio)
  • Spaccaossa, regia di Vincenzo Pirrotta (Italia)
  • La timidezza delle chiome, regia di Valentina Bertani (Italia, Israele)

Premi

Premi della selezione ufficiale

Le cinque giurie internazionali dell'edizione, più gli spettatori della sezioni Orizzonti Extra, hanno assegnato i seguenti premi:[2]

Concorso

Orizzonti

  • Premio Orizzonti per il miglior film: Jang-e jahāni sevvom, regia di Houman Seyyedi
  • Premio Orizzonti per la miglior regia: Tizza Covi e Rainer Frimmel per Vera
  • Premio speciale della giuria: Chleb i sól, regia di Damian Kocur
  • Premio Orizzonti per la miglior interpretazione femminile: Vera Gemma per Vera
  • Premio Orizzonti per la miglior interpretazione maschile: Mohsen Tanabandeh per Jang-e jahāni sevvom
  • Premio Orizzonti per la miglior sceneggiatura: Fernando Guzzoni per Blanquita
  • Premio Orizzonti per il miglior cortometraggio: Snow In September, regia di Lkhagvadulam Purev-Ochir

Leone del futuro - Premio Venezia opera prima "Luigi De Laurentiis"

  • Saint-Omer, regia di Alice Diop

Venice Immersive

  • Premio alla migliore esperienza: The Man Who Couldn't Leave, regia di Chen Singing
  • Gran premio della giuria: From the Main Square, regia di Pedro Harres
  • Premio speciale della giuria: Eggscape, regia di German Heller

Orizzonti Extra, Premio degli spettatori - Armani Beauty

  • Nezouh, regia di Soudade Kaadan

Venezia Classici

  • Premio al miglior film restaurato: La farfalla sul mirino (Koroshi no rakuin), regia di Seijun Suzuki (Giappone, 1967)
  • Premio al miglior documentario sul cinema: Fragments of Paradise, regia di K.D. Davison

Premi alla carriera

Altri progetti

Altri progetti

  • Wikimedia Commons
  • Collabora a Wikimedia Commons Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su 79ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia

Note

  1. ^ Biennale Cinema 2020: 77ª Mostra internazionale d'arte cinematografica, su labiennale.org, Biennale di Venezia. URL consultato il 26 luglio 2022.
  2. ^ Premi ufficiali della 79ª mostra d'arte cinematografica di Venezia, su labiennale.org, Biennale di Venezia, 10 settembre 2022. URL consultato l'11 settembre 2022.

Collegamenti esterni

  • (EN) Sito ufficiale, su labiennale.org. Modifica su Wikidata
  • (EN) 79ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, su Internet Movie Database, IMDb.com. Modifica su Wikidata
  • 79ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, su Archivio Storico Arti Contemporanee, Biennale di Venezia.
Predecessore 79ª Mostra internazionale d'arte cinematografica Successore
78ª Mostra internazionale d'arte cinematografica 30 agosto-10 settembre 2022 80ª Mostra internazionale d'arte cinematografica
  Portale Cinema
  Portale Venezia